Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

L’incidente sarebbe avvenuto per guasti tecnici

Kabul, un elicottero Nato cade e fa 12 morti

Il velivolo è precipitato su una casa in periferia

Kabul, un elicottero Nato cade e fa 12 morti
16/03/2012, 10:03

KABUL – Nuovo incidente in Afghanistan. Un elicottero militare turco dell’Isaf è precipitato alla periferia di Kabul, schiantandosi su una casa: siamo nei pressi del quartiere di Bagrami e non si hanno certezze sulle cause che hanno provocato lo schianto. Non si esclude l’ipotesi, la più probabile al momento, che a provocare l’incidente siano stati problemi tecnici al velivolo.
Intanto, però, sono poco rassicuranti le notizie che giungono per quanto riguarda le vittime: per il momento i morti accertati sarebbero 12. Si tratta prevalentemente, secondo quanto affermano fonti della polizia locale, di soldati del contingente turco, ma dalle macerie pare siano stati estratti anche il corpo di una donna e di due bambini. La polizia e gli abitanti locali stanno comunque scavando alla ricerca di superstiti, ma si teme che possano esserci altre vittime, tra cui civili. 
La Turchia ha oltre 1.800 soldati in Afghanistan, per lo più attorno alla capitale, che prendono parte ai pattugliamenti ma non alle operazioni di combattimento. A gennaio sei Marines americani erano morti nello schianto di un elicottero nel sud dell’Afghanistan e lo scorso anno in un incidente analogo nell’est erano morti 30 militari Usa, tra cui 22 Navy Seals.
Questo nuovo incidente mortale arriva in giorni in cui si fa sempre più inospitale il clima per le truppe americane e occidentali in Afghanistan: sono due, infatti, gli episodi che stanno provocando in Afghanistan un vero e proprio terremoto anti Usa: il massacro di 16 civili compiuto da un sergente Usa in due villaggi nella provincia meridionale di Kandahar, e l’ormai famoso rogo del Corano nella base aerea di Bagram.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©