Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Rilanciato l'auspicio nel Giorno della Memoria

Khamenei: "Un giorno Israele sarà distrutta"


Khamenei: 'Un giorno Israele sarà distrutta'
27/01/2010, 13:01

TEHERAN - Ormai è un appuntamento fisso: ogni volta che c'è il Giorno della Memoria, qualche leader iraniano rilancia l'auspicio sulla distruzione di Israele (per gli ottimisti, potremmo dire "la profezia", ndr). Questa volta tocca a Khamenei, la Guida Suprema religiosa dell'Iran, che ha detto: "Di sicuro verrà il giorno in cui le nazioni della regione vedranno la distruzione del regime sionista. I tempi di questa dipendono dal modo in cui le nazioni islamiche affronteranno il tema". Dopo di che ha invitato i fedeli a considerare l'Olocausto come un mito.
La giornata poi è continuata con l'incontro con il Presidente della Mauritania, Mohammed Ould Abdel Aziz, che è stato invitato a troncare completamente i rapporti diplomatici con Israele. Rapporti che si sono fortemente indeboliti, quando lo scorso anno Israele aggredì i palestinesi di Gaza con l'operazione "Piombo Fuso", che provocò la morte immediata di 1500 civili, più altri 5000 civili feriti. Ma non è dato sapere quanti di essi poi sono sopravvissuti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©