Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Dure le parole dell'ayatollah

Khamenei:"In Iran l'opposizione verrà eliminata"


Khamenei:'In Iran l'opposizione verrà eliminata'
13/12/2009, 13:12

TEHERAN - Mahmud Ahmadinejad potrà presto dormire sogni tranquilli. L'opposizione che da mesi occupa piazze ed Università, infatti, sta per essere del tutto eliminata. Questo, almeno, è ciò che con limpidezza emerge dalle dichiarazioni del potente ayatollah iraniano Ali Khamenei.
Da qualche tempo, infatti, il clima di tensione alimentato da Mir Hossein Mussavi e dagli altri leader del movimento di protesta è divenuto intollerabile agli occhi del potentissimo Kamenei. La guida suprema, non ha nominato direttamente Mussavi ma ha fatto intendere senza possibilità di errore che era riferito a quest'ultimo il monito-minaccia che parlava di leader politici responsabili di "rivolte e violazioni della legge" che "hanno fatto contenti i nemici della Repubblica Islamica" . Il discorso si è concluso con una metafora paragonante gli oppositori a  "schiuma sull'acqua" destinata a non durare dato che, "quello che rimane è il sistema". Khamenei, dunque, non usa mezzi termini ed assicura:"L'opposizione verrà eliminata agli occhi della nazione".
Intanto la tensione è altissima, così come la confusione. Voci discordandi e contraddittorie comparse su internet parlano del movimento di protesta che, ne giorni scorsi, avrebbe bruciato una foto dell'ayatollah Ruhollah Khomeini, di un arresto imminente che potrebbe colpire Mousavi e, al contempo, di un atteggiamento di Khamenei che servirebbe esclusivamente ad intimorire l'opposizione; senza una reale volontà (o capacità?) di metterla a tacere del tutto.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©