Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Era diventato ‘ quartier generale della rivoluzione '

Kiev, manifestanti lasciano municipio


Kiev, manifestanti lasciano municipio
16/02/2014, 10:20

KIEV - «Il municipio è praticamente evacuato». Con questa dichiarazioni di alcune fonti della zona si annuncia che i manifestanti hanno lasciato il municipio di Kiev, occupato da dicembre.

Syrotiouk ha dichiarato che la decisione di far evacuare il municipio è stata approvata all’unanimità all’unanimità dal ‘ Consiglio Maidan’, composto dai rappresentanti dei partiti politici e attivisti.

L'evacuazione dello stabile era una delle condizioni necessarie per l’applicazione della legge sull'amnistia nei confronti dei 234 manifestanti che sono stati rilasciati, ma che sono ancora perseguiti per reati che comportano pene fino a 15 anni di prigione. Il municipio, situato sul viale Kreshchatik e preso il primo dicembre, era stato trasformato in 'quartier generale della rivoluzione'.

Il primo ad esser entrato nell’edificio ormai vuoto è stato l’ambasciatore svizzero che detiene la presidenza di turno dell’Osce: «Sono stato invitato da entrambe le parti in conflitto a partecipare al processo di trasferimento alle autorità cittadine», ha detto l’ambasciatore Christian Schoenenberger.

 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©