Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Agguato la notte di Natale

Kiev, picchiata giornalista pro-Ue


Kiev, picchiata giornalista pro-Ue
26/12/2013, 10:21

KIEV - L'Ucraina ancora al centro dell'attenzione. Continuano le proteste e le manifestazioni degli europeisti che vorrebbero l'ingresso del proprio paese nell'Ue a fronte della scelta filo sovietica che invece è stata compiuta. Ma la notizia di ieri ha dell'incredibile: una giornalista ucraina filo-europea è stata selvaggiamente picchiata la notte del 24 dicembre a Kiev. La testata per cui lavora, l'Ukrainska PravdaLo, ha reso noto l'accaduto spiegando che Tetiana Chornovil, autrice di articoli molto critici nei confronti del presidente Viktor Yanukovich e dei suoi più stretti alleati, stava guidando quando due uomini l'hanno costretta a fermarsi alla periferia di Kiev e l'hanno picchiata. "Ho cercato di scappare, mi hanno preso e ha iniziato a colpirmi sulla testa", ha riferito la giornalista che ha riportato lesioni al naso, una commozione cerebrale e traumi multipli.

Immediata e dura è arrivata la condanna di Ue e governo degli Stati Uniti. Secondo Ukraïnska Pravda, che ha pubblicato le foto delle ferite, la donna ha riportato una frattura del naso, diverse ferite e una commozione cerebrale.

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©