Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Kimberly ammette: "Ho chiesto io di farmi tatuare tante stelline"


Kimberly ammette: 'Ho chiesto io di farmi tatuare tante stelline'
22/06/2009, 16:06

Sono alcuni giorni che va avanti la storia di Kimberly Vlaeminck, la ragazza belga che - a suo dire - aveva chiesto che le venissero tatuate tre stelline sul viso e invece se ne è ritrovate 56. Ma questa versione aveva sempre lasciato dei dubbi. A cominciare da uno: la pelle del viso è molto sensibile. Come è possibile che una persona dormisse, mentre le venivano tatuate decine di stelle? E così una trasmissione belga, "Off the record" (Letteralmente "non in registrazione"), ha mandato una troupe ad intervistare la ragazza. E fino ad un certo punto la ragazza si è attenuta alla versione che già aveva raccontato, di un errore del tatuatore che non capisce il fiammingo. Ma poi la troupe finge di spegnere la telecamera, per rimanere a fare due chiacchiere con la ragazza. E a telecamere spente l'atteggiamento della 18enne belga cambia, verso il tatuaggio. Infatti mostra ammirazione, lo definisce "Wel mooi" (molto bello) e in sostanza fa capire che se è successo tutto il chiasso è stato solo per la reazione del padre. Infatti la ragazza era entrata per farsi fare tre stelline; ma una volta finito il lavoro, le erano piaciute tanto da farsene fare altre 53. Inoltre durante il tatuaggio era rimasta sveglia e più volte si era guardata allo specchio per ammirare come procedeva il lavoro.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©