Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Partecipazione ai Forum regionali e Ue-Balcani

Kosovo: raggiunto a Bruxelles nuovo accordo

Intesa rggiunta, un passo decisivo in avanti

Kosovo: raggiunto a Bruxelles nuovo accordo
24/02/2012, 19:02

 BRUXELLES - Fonti europee riferiscono che il dialogo tra Pristina e Belgrado, svoltosi a Bruwelles, si è concluso, sotto l’egida Ue, con un accordo. L’intesa raggiunta riguarda due punti: Il primo, la partecipazione del Kosovo ai Forum regionali e Ue-Balcani. La seconda, l’applicazione operativa degli accordi precedenti, in particolar modo sulla gestione integrata delle frontiere.
L’accordo raggiunto ha un valore notevole soprattutto perché concluso in un momento particolare,  quello delle prossime discussioni sulla concessione dello status di candidato alla Serbia che si terranno  lunedì e martedì prossimo.
Nonostante nel testo dell’accordo siano menzionati  la risoluzione dell'Onu 1244 del 1999 e la sentenza della Corte internazionale che nel 2010 ha riconosciuto legale la dichiarazione di indipendenza di Pristina, non si è parlato della dichiarazione di indipendenza del Kosovo. Per tale motivo,  il consenso dato al Kosovo di partecipare autonamente ai Forum regionali, non implica che la Serbia debba riconoscere l’indipendenza della sua ex provincia.
Un “Passo decisivo in avanti” verso il percorso Europeo. Queste le considerazioni che sono state fatte circa le due intese raggiunte nella giornata di oggi, dall’alto rappresentante della politica estera della Ue Catherine Ashton e il commissario Ue all'allargamento, Stefan Fule. Gli stessi hanno poi rilevato che l’accordo potrebbe seriamente rafforzare la cooperazione regionale.
Il capo negoziatore serbo,Borko stefanovic ha riferito:''Siamo soddisfatti del risultato'' e ''Siamo felici  che uno dei grandi problemi (nelle relazioni bilaterali con il Kosovo, ndr) sia stato rimosso e la regione, sono sicuro, avra' maggiore pace e stabilita' ''. Stefanovic ha poi precisato “La regione avra' cosi' la possibilita' di condividere punti di vista, nonostante le differenze'' .”Il risultato di oggi costituisce la chiara volonta' che Pristina abbia il suo posto e faccia sentire la sua voce, senza pregiudicare lo status'', ha continuato il capo negoziatore che ha concluso dicendo che i negoziati sono stati lunghi e difficili .

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©