Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

I funerali di stato si celebreranno a Qunu

L’ addio a Mandela il 14 dicembre all’Union Buildings

Attesi capi di stato e personalità di tutto il mondo

.

L’ addio a Mandela il 14 dicembre all’Union Buildings
06/12/2013, 11:38

PRETORIA  - Le  prime indicazioni che rimbalzano dai  media di tutto il mondo, sul calendario che dovrebbe scandire le cerimonie per la morte di Nelson Mandela, parlano  di  diversi  giorni di celebrazioni prima del funerale di stato che potrebbe essere fissato per sabato 14 dicembre e che si terrà si terrà all’Union Buildings, dove Mandela fu incoronato presidente dopo le prime elezioni democratiche nel 1994.

Secondo un documento di Pretoria - citato dal Guardian ma che sarebbe stato redatto tempo fa e quindi soggetto a revisione - il governo sudafricano avrebbe in programma “12 giorni di celebrazioni”. La Cnn riporta invece che Madiba , morto il 5 dicembre a 95 anni, sarà addirittura imbalsamato.

 L’evento, considerato di “portata storica unica” e paragonato dal Guardian alle esequie di “Giovanni Paolo II nel 2005” .

 Intanto il corpo di Mandela è stato prelevato dalla sua abitazione per essere trasferito in un ospedale militare a Pretoria. Tra qualche giorno, secondo quanto anticipato dall’agenzia sudafricana Sapa che cita fonti del governo, è prevista una cerimonia commemorativa pubblica in uno stadio a Johannesburg. Il feretro verrà poi esposto nella camera ardente a Pretoria per tre giorni e la prossima settimana sarà trasferito a Qunu per i funerali di stato.

 Per l’ultimo saluto a Mandela sono attesi capi di stato e personalità di tutto il mondo. Media internazionali citano, tra gli altri, la Regina Elisabetta e il principe Carlo, il premier britannico David Cameron, il Dalai Lama, il presidente degli Usa Barack Obama e l’ex Bill Clinton. Prevista anche la presenza di Bill Gates, delle rock star Bono Vox degli U2 e Annie Lennox, di Oprah Winfrey e della top model Naomi Campbell, grande amica di Madiba.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©