Dal mondo / America

Commenta Stampa

E' una bevanda fatta con le foglie della coca

La Bolivia vuole commercializzare la "Coca Colla"


La Bolivia vuole commercializzare la 'Coca Colla'
11/01/2010, 16:01

BOLIVIA - Continua, da parte della Bolivia, la campagna per la vendita dei prodotti industriali derivati dalla coca, per farne un prodotto legale da esportazione. Ma l'ultimo prodotto rischia di scatenare una vera e propria guerra commerciale con gli USA, perchè la Bolivia intende toccare uno dei simboli degli USA nel mondo, la Coca Cola. Infatti si progetta di mettere sul mercato una bevanda fatta con le foglie di coca: colore marroncino, confezione con molto rosso, il nome sarà "Coca Colla", in ricordo del termine "colla", che si riferisce al soprannome degli indigeni boliviani che vivono ai piedi delle montagne. Insomma, si rischia di avere due bevande estremamente simili, per cui c'è il rischio dei processi per plagio.
C'è da specificare una cosa: contrariamente a quanto si crede, la foglia di coca o i suoi sottoprodotti non sono necessariamente connessi alle sostanze stupefacenti. Le popolazioni boliviane masticano le foglie della pianta per tradizione secolare, tanto che viene chiamata "la pianta sacra", per gli effetti benefici che questa pratica apporta all'organismo. Ma chiaramente è la stessa pianta da cui si estrae la cocaina. E quindi questa situazione sembra fatta apposta per creare nuova tensione con gli USA: sia per la pubblicizzazione di qualcosa che il governo USA considera come nemico (cioè la pianta di coca), sia per il fastidio nel vedere commerciare un prodotto che potrebbe danneggiare l'economia americana.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©