Dal mondo / America

Commenta Stampa

Su decisione di declassare il rating

La Casa Bianca critica Standard & Poor's


La Casa Bianca critica Standard & Poor's
07/08/2011, 10:08

NEW YORK  - Dura critica dal Governo americano per la decisione  di Standard & Poor's di tagliare una delle “A” all’economia del paese a “stelle e strisce”, riducendo il rating con outlook negativo che diventa “AA+”. Ieri, dopo la decisione, era stato il ministero del Tesoro americano ad accusare l'agenzia di rating di aver commesso un errore da 2.000 miliardi di dollari nell'analisi che si e' tradotta nel downgrade degli Stati Uniti. Ma oggi a “tuonare” conto l’agenzia è addirittura la Casa Bianca e lo fa per mezzo di , Gene Sperling (nella foto), advisor economico, secondo il quale l'agenzia di rating Standard & Poor's ''e' partita da una conclusione e ha cercato gli argomenti per giustificarla''.
Standard and Poor's Corporation (S&P), una sussidiaria di McGraw-Hill, è una società, che realizza ricerche finanziarie e analisi su titoli azionari e obbligazioni, fra le prime tre agenzie di rating al mondo insieme a Moody's e Fitch Ratings. È ben nota per i suoi indici di borsa: S&P 500 per gli Stati Uniti e S&P 200 per l'Australia.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©