Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La Chiesa tedesca blocca le indagini sulla pedofilia


La Chiesa tedesca blocca le indagini sulla pedofilia
09/01/2013, 21:57

GERMANIA – I vescovi cattolici tedeschi starebbero bloccando le indagini sugli abusi sessuali commessi dai preti dal 1945 ad oggi. A rivelarlo è la prima pagina del ‘Sueddeutsche Zeitung’. Nell’articolo si legge che l’Associazione delle diocesi tedesche ha richiesto, tramite una lettera indirizzata all’Istituto  di ricerche criminologiche della Bassa Sassonia (kfn),  di annullare le ricerche sugli abusi verso minori degli scorsi anni.

Il Professor Pfeiffer, direttore dell’istituto di ricerca, ha confermato al giornale che le ricerche sono fallite a causa della censura da parte della Chiesa. Sembrerebbe infatti che la Chiesa abbia preteso l’esclusività nel decidere se pubblicare o meno i risultati della ricerca.

Inoltre, in una modifica del contratto sottoscritto con il kfn apportata nel 2012, i vescovi tedeschi hanno stabilito di poter decidere in merito all’assunzione di nuovi ricercatori, pretesa definita da Pfeiffer “incompatibile con la libertà della ricerca scientifica”.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©