Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Inizia la procedura di infrazione per deficit eccessivo

La Commissione Europea boccia la manovra di bilancio italiana


La Commissione Europea boccia la manovra di bilancio italiana
21/11/2018, 13:09

ROMA - Come tutti si attendevano, la Commissione Europea ha bocciato la manovra di bilancio italiana. Tecnicamente, la bocciatura è riferita a quella del 2017, dato che è l'ultima di cui si possono avere i risultati a consuntivo, ma il riferimento nel documento della Commissione all'interruzione del risanamento del bilancio è riferito con tutta evidenza alla manovra di bilancio in discussione. Per cui - è bene ricordarlo - la Commissione Europea ci aveva permesso di avere un deficit dell'1,6% (anzichè lo 0,8% previsto in precedenza) mentre nella Finanziaria è previsto un deficit al 2,4%. Almeno a parole, perchè in realtà - come ha dimostrato anche la Commissione Europea, i dati mostrano che il deficit reale sarà del 2,9%. Senza dimenticare che aver scritto che la crescita del Pil sarà dell'1,5% (mentre secondo tutti i centri studi economici non supererà l'1%) e aver previsto spese adeguate, provocherà ulteriore deficit. E chiaramente questo l'Europa non può permetterlo. La bocciatura apre la strada alla procedura di infrazione per deficit eccessivo. 

Irresponsabile la risposta del Ministro dell'Interno Matteo Salvini: "E' arrivata la lettera Ue? Io aspettavo anche quella di Babbo Natale". Più tecnica ma altrettanto inutile quella del governo, che afferma la volontà di spiegare la manovra a Bruxelles per farla accettare dalla Commissione Europea

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©