Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Ma la ex Ddr ancora poco rappresentata ai vertici del potere

La Germania celebra il ventennale della sua riunificazione


La Germania celebra il ventennale della sua riunificazione
04/10/2010, 10:10

BERLINO - Venti anni esatti. Tanto è passato dalla riunificazione della Germania, che ieri con cerimonie ed eventi ha rievocato quel 3 ottobre del 1990. "A volte non posso evitare di comprare oggetti solo per il fatto di averli visti, anche se non ne ho bisogno: in passato accaparravi tutto quel che potevi": la confessione è di un'ex residente della Germania Est, l'attuale Cancelliere Angela Merkel, intervistata venerdì scorso dal settimanale Superillu. Il racconto di Merkel sottolinea come alcune abitudini siano dure a morire e come il divario fra i "Wessis" e gli "Ossis" (occidentali e orientali) sia ancora tutto da colmare. Gli ex abitanti della Ddr vengono considerati più provinciali, attaccati ai pochi prodotti della Germania Est che ancora si riescono a trovare, mentre gli ex tedeschi dell'Ovest passano per essere cosmopoliti e amanti delle nuove tendenze. Nonostante gli sforzi compiuti dalla caduta del Muro per riequilibrare le due Germanie, l'ex Ddr rimane ancora assai poco rappresentata nelle istituzioni o nei vertici bancari e industriali: Merkel è una "Ossi", ma nessun altro componente del suo governo lo è e - nonostante l'entusiasmo suscitato in tutto il Paese dalla buona prova della nazionale ai Mondiali - persino la Bundesliga vede iscritti esclusivamente club dell'ex Germania Ovest.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©