Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Ma ne danno la colpa alla Polizia

La Nuova Ira ammette l'uccisione della giornalista McKee


La Nuova Ira ammette l'uccisione della giornalista McKee
23/04/2019, 09:43

DERRY (IRLANDA DEL NORD) - Dopo oltre 25 anni, si ricomincia a parlare del terrorismo in Iralanda del Nord. E' nato tutto con l'uccisione della giornalista Lyra McKee, avvenuta giovedì scorso a Derry. In un comunicato la Nuova Ira ammette l'omicidio della giornalista e si scusa con i suoi familiari per l'accaduto. Ma dà la colpa alla Polizia di aver scatenato gli scontri durante i quali la giornalista è stata uccisa. 

La situazione in quella parte del Paese purtroppo sta diventando sempre più tesa. La forte incertezza dovuta alla Brexit e al fatto che non c'è alcuna garanzia per il futuro dell'Irlanda è un substrato che può essere facilmente utilizzato per portare la gente allo scontro con le autorità. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©