Dal mondo / Estremo Oriente

Commenta Stampa

E' solo la prima di tre che sono in progettazione

La prima portaerei cinese (di seconda mano) è in navigazione


La prima portaerei cinese (di seconda mano) è in navigazione
15/12/2011, 11:12

CINA - E' stata pubblicata una foto satellitare molto particolare: quella della prima portaerei cinese. Non è una novità: venne acquistata nel 1998 dall'Ucraina e profondamente riammodernata, sostituendo molte parti al suo interno e adattandola agli aerei cinesi (che solo in parte sono comprati dalla Russia). Ma è solo la prima di un piano di espansione navale che la Cina sta portando avanti. In questo piano sono previste la costruzione di altre due portaerei entro il 2020, di cui una a propulsione nucleare. Le tre portaerei saranno le ammiraglie di tre gruppi di battaglia, anche loro in via di costruzione o di progettazione. Infatti nei prossimi 10 anni è prevista dal governo cinese la costruzione di una trentina di navi per la difesa aerea o sottomarina delle portaerei.
Inoltre si sta allestendo una serie di basi non solo sulle coste cinesi, ma anche su altri territori. Per esempio le Seychelles hanno offerto il loro territorio per la costruzione di una di queste basi. E lo stesso hanno fatto altri Paesi africani. Una situazione che non deve stupire: la Cina è il Paese che più investe in quel continente; ed è normale che quindi voglia tutelare i propri investimenti anche con la forza, laddove è necessario. Per esempio contro i pirati somali.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©