Dal mondo / America

Commenta Stampa

Sono state evacuate 53mila persone a St Charles Parish

La tempesta Isaac sta avanzando verso New Orleans

Rischia di diventare un uragano di classe 3, come Katrina

La tempesta Isaac sta avanzando verso New Orleans
27/08/2012, 20:42

NEW ORLEANS (STATI UNITI) - E' stato dichiarato lo stato di emergenza in Louisiana, Mississippi e Alabama. Il pericolo ha un nome, è la tempesta Isaac. E già migliaia di persone sono in fuga, stanno evacuando dalle loro città. Ci sono code ai supermercati e alle pompe di benzina. Il direttore del National Hurricane Center di Miami ha dichiarato che potrebbe trattarsi di "una minaccia per le vite umane". Sono stati bloccati voli e collegamenti ferroviari verso New Orleans fino a martedì prossimo. Alle 8 di stamane, le ore 15 italiane, è stata ordinata l'evacuazione. Il rischio è che Isaac si riproponga come una nuova Katrina, l'uragano che investì New Orleans il 28 agosto del 2005. Martedì la tempesta dovrebbe colpire la Louisiana e potrebbe trasformarsi in uragano di classe 3, su una scala che arriva fino a 5. La stessa gravità del 2005, quindi. In Louisiana il governatore Bobby Jindal ha dichiarato lo stato di emergenza e ha ordinato l'evacuazione a 53 mila residenti di Saint Charles Parish, vicino New Orleans. Il Pentagono ha già dato disposizioni di un eventuale intervento in caso di disastro. In Florida 5800 unità sono pronte a intervenire. Ci sarebbero 22 F-16 pronti a decollare, mentre altri 8 C-130 si stanno preparando a Carolina, in Porto Rico.
Isaac ha già fatto 22 morti ad Haiti, mentre 2 persone sono morte nella Repubblica Dominicana portate via dalla forte corrente di un fiume. La paura nei 4 Stati americani è forte. Pesa il numero dei morti del 2005, oltre 1800 vittime e gli oltre 80 miliardi di dollari che costarono i danni subiti. L'Us National Hurricane Center ha dichiarato lo stato di emergenza anche nella parte settentrionale del Golfo del Messico. Dovranno essere limitati gli spostamenti. Il presidente degli Usa Barack Obama da Camp David sta seguendo la situazione legata alla tempesta Isaac e ha chiamato il governatore della Florida Rick Scott, assicurando che a livello federale saranno rese disponibili tutte le risorse necessarie per far fronte ad eventuali emergenze.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©