Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Tenute separate,sono state mandate ai capi opposti del Paese

Le Pussy Riot detenute trasferite in Siberia e Mordovia


Le Pussy Riot detenute trasferite in Siberia e Mordovia
22/10/2012, 09:42

MOSCA (RUSSIA) - Secondo quanto comunicato dal collettivo artistico Voina (parola russa che significa "guerra") le due Pussy Riot ancora in galera sono state inviate in due colonie penali ai capi opposti del Paese. Maria Aliokhina è stata inviata a Perm, in Siberia, ad oltre 1000 Km. da Mosca; Nadia Tolokonnikova è stata portata in Mordovia, a 500 Km. a sud est della capitale. Non ci sono conferme ufficiali, ma si sa che le istituzioni russe non sono famose per la diffusione delle informazioni. 
La cosa grave è che a tali distanze dalla capitale, nessuna delle due potrà vedere i propri figli. Nessuna risposta dal governo neanche all'istanza - presentata dagli avvocati delle due donne - di sospendere la pena finchè le figlie non abbiano raggiunto i 14 anni. E lo spostamento in zone così remote del Paese fa pensare che non ci sarà risposta positiva a questa istanza. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©