Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Più sicure dei moderni personal computer

Le spie russe ritornano alla macchina da scrivere


Le spie russe ritornano alla macchina da scrivere
12/07/2013, 09:49

MOSCA  -  Secondo quanto si apprende da organi di stampa internazionale, di fronte alle rivelazioni sul vasto programma di sorveglianza americano sul Web,  le spie russe starebbero pensando di ritornare all’utilizzo della  vecchia macchina da scrivere. Il Servizio delle Guardie Federali,  responsabile della protezione dei vertici russi, secondo quanto riferisce il quotidiano Izvestia, avrebbe ordinato gli  apparecchi, superati da tempo dalla tecnologia dei computer. Il giornale collega l'acquisto alle rivelazioni di Edward Snowden, la talpa della National Security Agency (Nsa). Il Cremlino, si legge, ha ampliato l'uso di documenti solo cartacei dopo che Snowden ha raccontato come al G20 del 2009 a Londra gli americani abbiano intercettato le telefonate del presidente russo Dimitri Medvedev.  Secondo l'agenzia stampa Itar Tass, l’uso delle macchine da scrivere non era mai stato completamente abbandonato dai servizi russi.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©