Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

La ritirata a causa degli asfissianti bombardamenti

Le truppe di Gheddafi in ritirata da Misurata

Le forze Nato iniziano raid su Tripoli

Le truppe di Gheddafi in ritirata da Misurata
23/04/2011, 10:04

Misurata (Libia) - Trovano conferma le parole pronunciate dal viceministro degli Esteri libico Khaled Kaim, di un possibile ritiro delle truppe dei fedeli di Gheddafi da Misurata, in netta difficoltà per i raid Nato, per dar spazio nei combattimenti contro gli insorti, alle tribù della zona.
"La situazione a Misurata sarà allentata e ad occuparsene con le buone o le cattive saranno le tribù e la gente di Misurata e non più l'esercito libico che sarà rapidamente fuori da questa situazione che il popolo libico attorno a Misurata non può più sostenere; La tattica dell'esercito è avere avere una soluzione chirurgica, ma con gli attacchi aerei non funziona", è quel che ha affermato ieri sera Khaled.
Questa mattina, un soldato dei fedelissimi catturato dagli insorti a Misurata, ha confermato che all'esercito di Gheddafi è stato ordinato di ritirarsi dalla città assediata e bombardata da mesi, prima dalle forze di Gheddafi e ora dalle forze Nato.
Il soldato così ha dichiarato a una troupe reuters: ''Ci è stato detto di ritirarci. Ieri ci hanno detto di ritirarci».
La stessa cosa ha dichiarato anche un esponente del regime ad Al Jazeera. L’esponente del regime ha infatti spiegato che le comunità locali intorno a Misurata hanno dato alla Libia un ultimatum per finire velocemente il conflitto con i ribelli. Visto che questo ultimatum non sarebbe stato rispettato, le tribù vorrebbero gestire la questione.

Intanto, i combattimenti si spostano verso Tripoli e raid della Nato hanno colpito stanotte il centro della città, causando la morte di tre persone.
Le bombe della coalizione internazionale, afferma il portavoce governativo Mussa Ibrahim parlando di "potentissime esplosioni", hanno colpito un parcheggio vicino al complesso militare di Bab al-Aziziyah.
I caccia della Nato avevano cominciato a sorvolare Tripoli già da ieri mattina e dalla serata testimoni avevano cominciato a dare notizia di forti esplosioni.


 

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©