Dal mondo / America

Commenta Stampa

I medici ottimisti sulla sua guarigione

L'ex pugile Mohammed Alì ricoverato in ospedale per polmonite


Cassius Clay in uno dei momenti più memorabili della sua carriera, batte Sonny Liston
Cassius Clay in uno dei momenti più memorabili della sua carriera, batte Sonny Liston
22/12/2014, 10:52

USA - Cassius Marcellus Clay Jr., meglio conosciuto come Mohammed Alì, uno dei pugili più famosi della storia di quello sport, è ricoverato in ospedale per una polmonite. A riferirlo alla stampa è stato il suo portavoce Bob Gummel, che però si è rifiutato di riferire in quale ospedale è stato ricoverato l'ex pugile. Ha invocato il diritto alla privacy, ma probabilmente è per evitare che l'ospedale poi diventi una sorta di luogo di pellegrinaggio di fan, cosa che disturberebbe non poco la guarigione. 

Guarigione che comunque dovrebbe essere rapida, secondo quanto ha detto lo stesso Gummel: si tratta solo di una polmonite e quindi nel giro di pochi giorni, se verranno escluse complicazioni, Cassius Clay tornerà a casa. 

Purtroppo è una patologia che può capitare ad un 72enne. Mohammed Alì inoltre è affetto dal morbo di Parkinson e quindi la sua salute non è ottimale. Cassius Clay si ritirò dal ring nel 1981, all'età di 39 anni. A 42 cominciò a manifestare il Parkinson e da allora le sue apparizioni pubbliche sono diventate sempre più rare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati