Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

LIBANO: TENSIONI TRA SINIORA E HEZBOLLAH


LIBANO: TENSIONI TRA SINIORA E HEZBOLLAH
06/05/2008, 18:05

La decisione della maggioranza libanese guidata dal premier Fouad Siniora di dichiarare illegale la rete telefonica di Hezbollah equivale a "una dichiarazione di guerra". Lo ha sostenuto oggi un esponente del partito di Michel Aoun, il leader cristiano maronita alleato con Hezbollah. La fonte sottolinea come tale rete telefonica sia stato uno degli elementi che hanno permesso la vittoria del partito di Dio durante la guerra con Israele nel 2006, e che il blocco della stessa equivale a un sequestro degli armamenti del gruppo. La protesta contro la decisione della maggioranza rischia di infiammare anche lo sciopero generale indetto per domani contro il governo Siniora e contro gli aumenti salariali minimi. L'esponente del partito di Aoun precisa che il generale "non ha invitato a rovesciare l'esecutivo facendo ricorso alle armi, ma attraverso la solidarietà degli impiegati e dei lavoratori con uno sciopero pacifico e democratico".

Commenta Stampa
di Serena Grassia
Riproduzione riservata ©