Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Interrotta anche la connessione a Internet

Libia: 84 manifestanti morti


Libia: 84 manifestanti morti
19/02/2011, 10:02

LIBIA - Le proteste nel mondo islamico contro gli Stati dittatoriali non si placano, e la repressione nei confronti dei manifestanti diventa ogni giorno sempre più dura.
Fonti dell' organizzazione per i diritti umani '' Human Rights Watch'' riferiscono che in 3 giorni di proteste, ci sarebbero stati almeno 84 morti ad opera delle forze di sicurezza legate al regime, che hanno sparato sui manifestanti senza rispettare il diritto di manifestare liberamente.
Nella notte il regime di Muammar Gheddafi ha interrotto ogni forma di connessione a internet per rendere più dura la protesta e i collegamenti tra i manifestanti anti-regime .
In Bahrain, la situazione è simile a quella libica, il principale blocco dell'opposizione sciita ha respinto la richiesta di dialogo da parte del re, dopo i disordini di questa settimana nell'isola.
Venerdì, il re del Bahrain aveva offerto invano un dialogo nazionale a tutte le parti per tentare di porre fine ai disordini.
Il presidente Usa Barack Obama ha parlato con il re, Venerdì sera, condannando la violenza e chiedendo al governo di dar prova di moderazione.
Obama, ha affermato che la stabilità del Bahrain, accanto a quella dell' Arabia Saudita, dipendeva tutta dal rispetto dei diritti del popolo.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©