Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Si tratta di un punto strategico importante

Libia: gli insorti conquistano Marsa Brega


Libia: gli insorti conquistano Marsa Brega
16/07/2011, 17:07

LIBIA - Continua l'offensiva degli insorti libici, guidati dal Consiglio nazionale di transizione, contro le truppe del leader Muhammar Gheddafi. Una offensiva su più fronti: attraverso le montagne, dove l'obiettivo è la località di Bir al-Ghenum; nella zona a sud di Tripoli, dove si cerca ri raggiungere Gheryan, che sta su una autostrada che raggiunge i quartieri meridionali della capitale. Ma soprattutto su Marsa Brega, importantissimo nodo logistico e strategico situato ad est della capitale. Infatti, Marsa Brega è sia un porto - cosa che favorisce l'afflusso di armi e rifornimenti - sia un terminale petrolifero. Quindi la sua conquista ha tolto importanti approvvigionamenti di carburante alle truppe fedeli al regime. Per questo Marsa Brega era stata accusatamente difesa, anche con numerosi anelli di campi minati.
Ma neanche questo è bastato. Le forze del Cnt hanno attaccato e superato le difese, costringendo le truppe fedeli al regime a ritirarsi verso ovest. Ma le perdite sono state notevoli. Fonti ospedaliere riferiscono che solo le ultime fasi dell'attacco hanno causato circa 200 feriti e una decina di morti, per lo più causati dalle mine. Non si conosce l'entità delle perdite tra le truppe di Gheddafi

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©