Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

LIBIA INTERESSATA AD INVESTIRE IN TELECOM


LIBIA INTERESSATA AD INVESTIRE IN TELECOM
25/10/2008, 14:10

La Libia sta considerando la possibilità di investire in Telecom Italia. Lo ha detto l'ambasciatore libico in Italia al Sole 24 Ore in un'intervista pubblicata oggi, nella quale il diplomatico afferma anche che i libici potrebbero chiedere la vicepresidenza di UniCredit, dove sono diventati tra gli azionisti di punta. Il mese scorso sui quotidiani si ipotizzava un prezzo per l'investimento a 1,6-1,7 euro per azione. Le azioni della società, che ha 37 miliardi di euro di debiti, hanno chiuso ieri a 0,863 euro, con una capitalizzazione di mercato pari a 15,7 miliardi di euro. La scorsa settimana, il governatore della banca centrale libica Farhat Omar Bin Guidara, ha detto che l'ex colonia italiana sta investendo oltre che in Italia anche in Europa e negli Usa. I libici hanno acquisito il 4,9% di Unicredit divenendo il secondo maggior azionista, con un investimento pari a 1,3 miliardi di euro, secondo quanto ha detto Gaddur. Alla domanda se la Libia potrebbe cercare di nominare un vicepresidente in Unicredit, l'ambasciatore ha risposto: "Perché no? Proporremo in ogni caso qualcuno di alto livello, di certo in grado di ricoprire quella poltrona". Il Sole 24 Ore dice anche che i libici potrebbero essere interessati a entrare nel capitale di Generali, senza però citare Gaddur direttamente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©