Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Intanto Eni e NOC riavviano il gasdotto Greenstream

Libia: la notizia dell’arresto di Mutassim è una bufala

Il Cnt prima diffonde e poi smentisce: diventa un giallo

Libia: la notizia dell’arresto di Mutassim è una bufala
13/10/2011, 15:10

BENGASI – La notizia dell’arresto di Mutassim Billah Gheddafi, quintogenito dell’ex rais, è una bufala. L’annuncio della sua cattura è stato dato dai ribelli del Cnt a Sirte, e subito è stato salutato da numerosi cori di esaltazione: è dallo stesso Cnt però , a distanza di poche ore, che arriva la smentita. “C’è stata un po’ di confusione al riguardo, ha infatti ammesso il consulente del Consiglio Nazionale di Transizione libico, Abdelkarim Bizama. Nonostante la disdetta ufficiale, ci sono ancora fonti insurrezionali che continuano a sostenere che Mutassim sia stato imprigionato e che attualmente si trovi a Bengasi per essere sottoposto a interrogatorio. Questa polemica sul suo arresto, che sembra essersi trasformata in un vero e proprio giallo, di sicuro non mette in buona luce la credibilità del Cnt, che al riguardo è spaccato tra chi sostiene che il quintogenito del colonnello sia stato preso e chi sostiene il contrario.
Intanto ci sono nuove notizie che giungono dalla Libia e che sembrano essere ufficiali. NOC (National Oil Corporation) Libya e Eni, attraverso Greenstream BV Libyan Branch, la società di joint venture per il trasporto di gas, hanno iniziato oggi le attività per l’immissione del gas naturale nel gasdotto Greenstream, che collega l’impianto di trattamento di Mellitah, nella parte ovest della costa libica, a Gela, in Italia. In questo modo saranno riavviate in via preliminare le attività del gasdotto, dopo otto mesi di fermo dovuti al conflitto in Libia. Lo annuncia una nota, aggiungendo che NOC e Eni stanno al momento lavorando insieme al riavvio, nel mese di novembre, sia della produzione di gas dalla piattaforma offshore di Sabratah, sia degli impianti di trattamento associato presso il terminale di Mellitah. Il riavvio dei Greenstream rappresenterebbe il risultato dell’eccellente cooperazione tra NOC e Eni, e rappresenta il primo importante traguardo raggiunto da Eni nel forte impegno per riportare l’Italia in uno stato di maggiore sicurezza degli approvvigionamenti energetici.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©