Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Libia, Porfidia: "Ripristino principi Risoluzione ONU 1973"


Libia, Porfidia: 'Ripristino principi Risoluzione ONU 1973'
24/03/2011, 09:03

Roma, 23 marzo 2011- "Abbiamo subito condiviso lo spirito e i principi ispiratori della Risoluzione ONU 1973 sulla Libia, rivendichiamo ora il rispetto di tali principi e un immediato stop dello stato di conflittualità” lo dichiara l’On. Americo Porfidia di Noi Sud-Ir membro Commissione Difesa alla Camera “Invitiamo il Governo e in particolare il Ministro degli esteri a fare pressione affinché le armi si fermino immediatamente e la parola torni alla diplomazia. L’Italia è chiamata a svolgere un ruolo centrale per la risoluzione pacifica di questa situazione: all’interno del quadro degli obblighi internazionali i nostri compiti – sostiene Porfidia – sono i seguenti: Garantire la sicurezza di tutta la popolazione libica; mantenere in vita i principi ispiratori del Trattato di Bengasi del 2008 che è il frutto di una decennale attività diplomatica italo-libica. Capire con precisione e accuratezza d’analisi chi sono e quali intenzioni hanno per il futuro politico della Libia i rivoltosi cirenaici, assicurandoci che non vi siano tra loro reali o potenziali corpi dell’estremismo islamico; Assicurare alle popolazioni nordafricane colpite direttamente o indirettamente dalla guerra il livello massimo di sicurezza sanitaria e alimentare. Riguardo ai profughi – conclude Porfidia – l’Italia deve dimostrare ancora una volta tutta la sua forza nazionale e farsi trovare unita e solidale nell’aiutare uomini, donne e bambini in grandi difficoltà. Allo stesso tempo agire nei confronti dei paesi membri della UE affinché condividano con l’Italia l’onore della gestione degli sbarchi di immigrati, crediamo questa sia l’unica autentica guerra umanitaria da dover combattere”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©