Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Per il figlio di Gheddafi è iniziato il conto alla rovescia

Libia: Saif al Islam pronto a consegnarsi alla Corte dell’Aia

L’uomo era l’erede designato al regime libico

Libia: Saif al Islam pronto a consegnarsi alla Corte dell’Aia
29/10/2011, 10:10

TRIPOLI – Saif al Islam, il figlio di Muammar Gheddafi su cui è ancora aperta la caccia, sarebbe in procinto di consegnarsi alla Corte dell’Aia. È stato il procuratore capo del Tribunale Penale Internazionale a rendere noto che sono in corso contatti diretti con il figlio del colonnello e questa notizia arriva nel giorno in cui la Nato ha annunciato ufficialmente che l’operazione militare in Libia si concluderà lunedì prossimo, 31 ottobre. Una coincidenza non di poco, visto che Saif al Islam, fino a qualche settimana fa, ovvero fino a poco prima che Muammar Gheddafi fosse ucciso, era l’erede designato al regime.
Il procuratore, Luis Moreno Ocampo, ha assicurato di non sapere dove si trovi adesso Saif al Islam, non ha rivelato quali siano le parti che fanno da tramite, mantenendo il contatto con l’uomo, né ha spiegato chia sia stato ad avviare le trattative. Ha assicurato, però, che il figlio del colonnello avrà un “processo equo”. A quanto sembrerebbe, dunque, è lo stesso Saif al Islam a chiedere di consegnarsi, per evitare di fare la fine del padre Muammar: lo sfrontato giovane che appena poche settimane fa sbeffeggiava il Tpi, liquidandolo come uno strumento nelle mani delle potenze occidentali, adesso, dopo le immagini della morte del padre, pare abbia cambiato idea.
Moreno Ocampo ha confermato che “c’è un gruppo di mercenari che si stanno offrendo di trasferire Saif in un Paese africano, che non aderisce allo Statuto di Roma” (lo statuto che disciplina il Tibunale); e il procuratore sta esplorando la possibilità di intercettare il velivolo nello spazio aereo di uno Stato membro per realizzare l’arresto (perché Paesi che non aderiscono allo statuto di Roma non sono obbligati a consegnare gli accusati).

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©