Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Libia, ucciso il capo della sicurezza di Bengasi


Libia, ucciso il capo della sicurezza di Bengasi
21/11/2012, 11:30

BENGASI - Il responsabile della sicurezza di Bengasi e' stato ucciso questa mattina da alcuni uomini armati. E' quanto riferisce il quotidiano 'Libya Herald'.

Killer non identificati hanno infatti sparato sei colpi d'arma da fuoco contro il colonello Faraj Mohammed Idris Drissi davanti alla sua abitazione nel distretto di Sabri e poi sono fuggiti a bordo di una Mitsubishi Lancer.

Drissi e' stato immediatamente trasportato in ospedale, ma al suo arrivo e' stato solo possibile costatarne il decesso. Al momento non e' ancora noto il motivo dell'assassinio, ma ci sono sospetti che sia legato al decreto diffuso il 10 ottobre scorso dalla direzione della sicurezza a tutte le stazioni di polizia di Bengasi con cui si autorizzava gli agenti all'uso della forza contro i membri delle brigate armate fuorilegge ancora attivi in citta'.

Drissi era molto noto a Bengasi per il suo ruolo nel combattere la diffusione della droga in citta' durante il regime di Gheddafi e successivamente alla sua deposizione, ma si ritiene che non fosse coinvolto politicamente con la leadership del defunto colonnello. L'omicidio di Drissi e' il diciottesimo di alti ufficiale della sicurezza uccisi a Bengasi quest'anno.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©