Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Nei guai per aver fittato camere nella casa del compagno

Londra: si dimette il Ministro del Tesoro


Londra: si dimette il Ministro del Tesoro
30/05/2010, 10:05

LONDRA - Piovono guai alla corte di David Cameron. Il neoeletto premier britannico aveva dato incarico al parlamentare David Laws di risollevare le sorti della finanza pubblica britannica, nomina dolo Ministro del tesoro. Peccato che Laws, appartenente al partito liberal – democratico, ha chiesto, sotto forma di indennità da parlamentare, 950 sterline al mese per un totale di 40mila sterline (circa 47mila euro) per affittare alcune camere in due appartamenti di proprietà del suo partner, James Lundie, che lavora in una società di lobbying. A dare la notizia, il quotidiano Daily Telegraph, che ha sottolineato anche come Laws era stato determinante nei colloqui tra Tory e Lib – Dem al momento delle elezioni, circa tre settimane fa.
Pronte le scuse del Ministro, che ha promesso di restituire ogni centesimo e ha dichiarato che alla base del suo comportamento c’era la volontà di proteggere dagli scandali la sua relazione omosessuale: “Il mio rapporto con James Lundie è cominciato nel 2001, due anni dopo essere andato a vivere nel suo appartamento. I nostri familiari e i nostri amici non sono mai venuti a conoscenza della nostra storia, io e James siamo persone molto riservate, avevamo deciso di mantenere la relazione segreta credendo che questo fosse nostro diritto”, ha aggiunto in un comunicato.
Dopo la confessione, Laws si è dimesso dall’incarico istituzionale di Primo segretario: “Non so come potrei continuare nel mio lavoro sul bilancio e il controllo della spesa pubblica dopo queste rivelazioni” - ha scritto in una lettera al premier -. “Le ultime 24 ore sono state molto difficili e dolorose ma ho riflettuto attentamente prima di decidere cosa fare nell'interesse del governo, dei miei elettori e, soprattutto, delle persone che amo”. Immediata la risposta di Cameron, che ha sottolineato l’onestà del Ministro e ha aggiunto “nella tua breve permanenza al Tesoro hai comunque fatto la differenza”. Come successore di Laws è stato chiamato un altro liberaldemocratico, il ministro per gli affari scozzesi Danny Alexander. L'annuncio è stato dato da un comunicato di Downing Street che non ha però spiegato se Alexander resterà titolare anche del dicastero per la Scozia.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©