Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Gli organizzatori fanno vedere perchè morirono 21 persone

Love Parade: un video dimostra le responsabilità della Polizia



Love Parade: un video dimostra le responsabilità della Polizia
30/08/2010, 16:08

DUISBURG (GERMANIA) - Lo scorso 24 luglio, come tutti ricordano, a Duisburg, durante il Love Parade 2010, 21 persone, tra cui una cittadina italiana, furono uccise dalla calca. Molti hanno dato la colpa agli organizzatori della manifestazione, che hanno deciso di dimostrare come invece la colpa fu delle forze dell'ordine, che furono colte di sorpresa dall'enorme quantità degli spettatori. E per farla hanno fatto questo video, che unisce una semplice grafica alle immagini accellerate delle telecamere di sorveglianza.
Appare evidente notare che i tre cordoni fatti dalla Polizia, quello ripreso dalla postazione 14, dalla 15 (i due sotto il tunnel) e quello ripreso dalla 13 (all'esterno) hanno creato un accumulo considerevole di persone che volevano partecipare alla manifestazione, ma non trovavano via di sfogo diverse. Nel momento in cui il cordone di Polizia 2 (quello ripreso dalla postazione 15) viene travolto dalla massa - comunque ignara della presenza degli altri due cordoni - l'unica cosa che si può creare è l'ammassarsi delle persone in uno spazio sempre più limitato, data la continua pressione che arriva dalle loro spalle. A quel punto poteva succedere solo una cosa, ed è successa, purtroppo

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©