Dal mondo / America

Commenta Stampa

Condannato il responsabile della truffa del millennio

Madoff incassa 150 anni per "crimine diabolico"


Madoff incassa 150 anni per 'crimine diabolico'
29/06/2009, 19:06

Un crac di 65 miliardi che ha coinvolto 5mila persone, secondo il giudice Chin una frode senza precedenti, un crimine “straordinariamente diabolico”. Bernard Madoff, 71 anni, autore della più grande truffa della storia di Wall Strett, è stato condannato a 150 anni di carcere. La sentenza è stata accolta dagli applausi delle decine di vittime della frode, che oggi hanno sfilato in tribunale per testimoniare contro l’ex presidente del Nasaq.
Madoff, autore di una truffa colossale basata sullo “schema Ponzi”(ovvero sulle piramidi finanziarie), il cui valore si aggirerebbe intorno ai 65 miliardi di dollari (circa 46 miliardi di euro), era stato arrestato lo scorso inverno ed a marzo in udienza aveva confessato i suoi crimini. La difesa aveva chiesto soltanto 12 anni, anche in considerazione dell’età avanzata e della scelta del finanziere di collaborare con la giustizia riconoscendosi colpevole degli 11 carichi d’accusa. La settimana scorsa il giudice Chin aveva dato il via libera alla confisca di beni mobili ed immobili alla famiglia di Madoff, permettendo alla moglie Ruth di conservare 2.5 milioni di dollari. Il valore dei beni sequestrati si aggira supera gli 80 milioni di dollari, che si aggiungono al miliardo circa di dollari confiscati dal patrimonio personale di Madoff e dai fondi della sua impresa per indennizzare le vittime. Malgrado ciò, si ignora ancora dove sia la maggior parte dei fondi portati via agli investitori.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©