Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Fine della monarchia dopo lo scandalo dell'infante Cristina

Madrid, migliaia di persone in strada per chiedere la fine della monarchia


Madrid, migliaia di persone in strada per chiedere la fine della monarchia
14/04/2013, 20:20

MADRID - La fine della monarchia. È questo l’obbiettivo degli 8mila manifestanti che oggi sono scesi in piazza in piazza per gridare ad una Spagna repubblicana, dopo lo scandalo che ha coinvolto la famiglia regnante proprio in un momento di grave crisi economica con un record di disoccupati pari al 26%.
Migliaia le bandiere repubblicane, rosse oro e viola, che sventolavano in piazza. “La Spagna domani sarà repubblicana”, gridavano i manifestanti. E ancora: “Borboni, a lavorare!”,riferendosi alla famiglia del re di Spagna, Juan Carlos.
Tra gli slogan anche “Urdangarin, Urdangarin vai a lavorare a Burger King”, gridato contro il genero del re, incriminato per una scandalo di corruzione per il quale ora è indagata anche l'infanta Cristina.
Come ogni anno, la manifestazione è stata organizzata sotto lo slogan “Abbasso la monarchia, per la  Terza Repubblica”, in occasione dell’anniversario della Seconda Repubblica, proclamata il 14 Aprile 1931  e seguita da quasi 40 anni di dittatura franchista dopo la guerra civile.
Tanti gli scandali che – nell’ultimo periodo – hanno screditato Juan Carlos e la monarchia, tra cui l'indagine per corruzione aperta contro una delle sue figlie, l'infanta Cristina, e il marito di questa, Inaki Urdangarin.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©