Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

L'accusa era di avere indagato sulle vittime del franchismo

Madrid: terzo processo per l'ex giudice Garzon, assolto


Madrid: terzo processo per l'ex giudice Garzon, assolto
27/02/2012, 14:02

MADRID (SPAGNA) - Assoluzione: questa la sentenza oggi per l'ex giudice spagnolo Baltazar Garzon, nel suo terzo processo per le accuse relative al suo lavoro. Secondo il Tribunale, le sue azioni, sia pur discutibili, non costituiscono un illecito penale. L'accusa contro di lui era di aver indagato sulle vittime del franchismo, ignorando che tutti i reati commessi in quel periodo sono stati cancellati dall'amnistia del 1978.
Si tratta del terzo processo che ha riguardato l'ex magistrato: nel primo è stato condannato ad 11 anni di interdizione dal suo lavoro, per alcune intercettazioni considerate illegali; il secondo si è chiuso con una archiviazione per prescrizione, dato che i fatti contestati sono troppo vecchi. Tuttavia in questo caso l'accusa ha fatto ricorso, e quindi potrebbero esserci ancora conseguenze.
Garzon è stato uno dei giudici più noti al mondo, un magistrato inquirente che ha chiesto il processo per personaggi come Silvio Berlusconi (richiesta poi cancellata quando venne modificata la legge antitrust che l'ex premier italiano aveva violato con Telecinco) e Augusto Pinochet, il cui arresto venne chiesto nel 1998.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©