Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Premier cinese assicura che sforzi continueranno

Malaysia, ancora senza esito ricerche per aereo scomparso


Malaysia, ancora senza esito ricerche per aereo scomparso
13/03/2014, 19:25

Ancora senza esito le ricerche per l’aereo scomparso in Malaysia. Le autorità malesi, inoltre, hanno contestato la notizia secondo cui l’aereo scomparso nella mattinata di sabato, con 230 persone a bordo in partenza da Kuala Lumpur e diretto a Pechino, avrebbe continuato a volare per ore dopo aver perso i contatti con la torre di controllo, definendole "imprecise".

“L'ultima comunicazione da bordo è arrivata alle 01.07 ed indicava che tutto procedeva regolarmente", ha dichiarato il ministro dei Trasporti di Kuala Lumpur, Hishammuddin. "Rolls Royce e il team Boeing sono qui a Kuala Lumpur e lavorano con noi all'inchiesta da domenica e queste questioni non sono mai state sollevate".

Secondo gli inquirenti americani citati dal Wall Street Journal, invece, l’aereo della Malaysian Airlines avrebbe volato ancora per 4 ore dopo che si erano interrotti i contatti con i controllori al suolo. Il sospetto - riferisce il quotidiano - nasce dalla lettura dei dati dei motori che vengono automaticamente scaricati e trasmessi a terra nel quadro di normali aggiornamenti e revisioni.

Intanto, il capo dell'aviazione civile di Kuala Lumpur, Azharuddin Abdul Rahman riferisce che le ricerche affidate ad alcune imbarcazione ed aerei malesi che avrebbero individuato alcuni oggetti galleggianti in mare dai satelliti cinesi non avrebbero prodotto alcun effetto.

La Cina sta utilizzando 10 satelliti per contribuire alle ricerche del velivolo. Il premier cinese Li Keqiang ha assicurato che gli sforzi per trovare l'aereo continueranno "fino a quando ci sarà un barlume di speranza". "Non tralasceremo alcun presunto indizio che verrà trovato", ha continuato, ricordando che quella in corso è "un'operazione internazionale su larga scala che coinvolge diversi Paesi".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©