Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La società dei trasporti si è scusata con la ragazza

Malmoe (Svezia): 19enne costretta a scendere dal bus perchè "poco vestita"


Malmoe (Svezia): 19enne costretta a scendere dal bus perchè 'poco vestita'
01/08/2019, 16:06

MALMOE (SVEZIA) - Amanda Hansonn, 19enne svedese, ha raccontato su Facebook una brutta esperienza che ha avuto a Malmoe, grossa città della Svezia. Era andata a prendere l'autobus, ma l'autista l'ha fermata mentre saliva, asserendo che era "troppo poco vestita". La ragazza in realtà era vestita semplicemente con un pantalone corto e un top col fiocco davanti. Ma, respinta dall'autista, la ragazza si è sentita umiliata e ha deciso di andarsene. Salvo poi raccontare tutto su Facebook. La ragazza ha anche raccontato di aver ricevuto la solidarietà dei passeggeri dell'autobus, anche di alcuni di loro di religione musulmana. 

La società di trasporti, Skanetrafiken, si è scusata per l'accaduto e ha annunciato una inchiesta sull'autista. E ha aggiunto: "È stato sbagliato qualcosa. Le persone possono salire sui nostri mezzi con pantaloncini e maglietta. Confermo che il conducente non ha agito per motivi politici o religiosi. Non ci sono politiche particolari sull'abbigliamento".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©