Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Hanno inserito una bomba nella sua auto

Malta: uccisa giornalista che indagò sui Panama Papers


Malta: uccisa giornalista che indagò sui Panama Papers
17/10/2017, 10:14

LA VALLERTTA (MALTA) - Daphne Caruana Galizia, una delle più note giornaliste maltesi, è stata uccisa nei pressi di casa sua da una bomba inserita nella sua auto. La donna era uscita di casa normalmente ed aveva avviata l'auto, ma fatte poche centinaia di metri l'autovettura è esplosa, uccidendola sul colpo. 

La Galizia aveva collaborato con il figlio - che fa parte del Consorzio Internazionale del Giornalismo Investigativo - nell'inchiesta sui Panama Papers, cioè i conti segreti che molti personaggi importanti europei avevano creato a panama. Tra quelli che erano stati messi sotto inchiesta, c'era il premier maltese, Joseph Muscat e la moglie. Ma il primo ministro ha annunciato che "non riposerò fino a che giustizia non sia stata fatta. Tutti sanno che Caruana Galizia mi ha criticato fortemente sia a livello politico che personale. Ma nessuna rivalità giustifica una morte del genere".

Le indagini sulla morte della giornalista sono state affidate al giudice Consuelo Scerri Herrera, che però è stata ricusata dai familiari della giornalista, in quanto titolare di diversi processi intentati contro la Galizia per il suo lavoro. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©