Dal mondo / America

Commenta Stampa

Tempeste tropicali e monsoni: 750mila persone in fuga

Maltempo all’estero, Messico e Filippine le più colpite

Ingenti danni causate da frane e smottamenti

Maltempo all’estero, Messico e Filippine le più colpite
11/08/2012, 10:42

Non danno tregua cicloni e tempeste tropicali che stanno asserragliando da giorni le nazioni delle Filippine e del centro america, specialmente in Messico, dove è in atto una vera e propria tempesta tropicale soprannominata dai metereologi “Ernesto. La tempesta tropicale è accompagnata da forti venti e piogge torrenziali, che ha provocatola morte di almenosette persone negli stati di Tabasco (a sud-est del paese) e Veracruz (ad est del paese). Secondo quanto riferiscono le autorità locali, “Ernesto”, che si trova attualmente a passare nel sud del paese, dovrebbe perdere lentamente di intensità, secondo le previsioni meteorologiche. Le autorità locali hanno tuttavia consigliato di mantenere lo stato di allerta in previsione di forti precipitazioni e frane. Ma non se la cavano di certo meglio gli abitanti delle Filippine dove è  salito ad almeno 66 vittime il bilancio delle gravi inondazioni che hanno colpitola capitale Manilaela zona circostante aseguito delle piogge monsoniche che si sono abbattute sulla regione. Nove i dispersi e Circa 750mila persone sono state costrette ad abbandonare le proprie abitazioni. Di loro 440mila hanno trovato riparo nei campi di accoglienza.

 

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©