Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

L'aereo venne abbattuto mentre volava sull'Ucraina

Mandato d'arresto per 3 russi e 1 ucraino per il volo MH17


Mandato d'arresto per 3 russi e 1 ucraino per il volo MH17
19/06/2019, 15:56

L'AJA (OLANDA) - La magistratura olandese ha emesso un mandato di arresto internazionale per quattro persone, considerate responsabili dell'abbattimento del volo MH17 avvenuto nel 2014 in Ucraina. L'aereo venne abbattuto dai missili di un sistema antiaereo russo, e 298 persone a bordo (tra passeggeri e membri dell'equopaggio morirono. I russi inizialmente tentarono di sviare l'attenzione accusando un caccia ucraino (era già partita l'invasione russa della zona sud est dell'Ucraina, la Crimea e la zona del Donbass), ma le loro spiegazioni non erano per nulla convincenti. La Procura olandese però avviò le indagini che hanno portato al riconoscimento dei colpevoli. Si tratta di Igor Girkin, allora presidente dell'autoproclamata repubblica di Donetsk (una parte dell'Ucraina conquistata dalla Russia); Sergei Dubinsky, attuale capo dei servizi segreti; il suo vice Oleg Pulatov. Oltre a questi tre russi, c'è un ucraino, un agente dei servizi segreti russi Leonid Kharchenko. La prima udienza è stata fissata il 9 marzo 2020. 

Resta comunque il fatto che si è trattato di uno dei più grandi tentativi di insabbiamento della verità, sgominato grazie alla magistratura olandese e ad un pool di giornalisti internazionali che sono riusciti a risalire anche al numero identificativo del lanciamissili, all'unità russa da cui proviene e al nome di chi lo usava quel giorno. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©