Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

I fucilieri arrestati ormai due anni fa

Marò, la Nia si rivolge alla Corte suprema


Marò, la Nia si rivolge alla Corte suprema
10/03/2014, 16:29

Ormai è diventata una specie di epopea la storia di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due fucilieri di Marina accusati di aver ucciso due pescatori indiani e detenuti in India da più di due anni.

La polizia investigativa indiana (Nia), accusata dalla difesa dei Marò di aver ritardato le indagini e di non avere giurisdizione, ha presentato una richiesta alla Corte suprema di New Delhi, che sta esaminando un ricorso italiano, al fine di essere considerata "parte necessaria" nel caso.

Intanto i due fucilieri aspettano da mesi un'udienza che continua ad essere rinviata nonostante i termini perentori imposti per la risoluzione della controversia.

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©