Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Ma i giornali turchi davano la notizia già venerdì scorso

Marcia indietro degli Usa: "Nessun via libera all'attacco turco in Siria"


Marcia indietro degli Usa: 'Nessun via libera all'attacco turco in Siria'
08/10/2019, 09:01

DAMASCO (SIRIA) - Improvviso dietro front per la Casa Bianca. Dopo l'indignazione generale che c'è stata nel lasciare che l'esercito turco assalisse e combattesse i curdi invadendo il nord della Siria, un portavoce ha detto che non ci sarà nessun attacco e che l'ordine di Trump di ritirare i soldati riguarda un centinaio di uomini delle truppe speciali che si trovavano in una zona particolarmente pericolosa. 

Ma in realtà è da venerdì scorso che i giornali turchi parlano dell'offensiva contro i "terroristi delle montagne" (così vengono chiamati i curdi; o anche "turchi di montagna") per cui si stanno ammassando truppe nei pressi del confine. Per cui la retromarcia della Casa Bianca appare poco credibile. Anche perchè su alcuni giornali turchi vicini al governo cominciano a circolare cartine geografiche che mostrano la zona montuosa in cui vivono i curdi come parte della Turchia. E questo con riferimento non solo al Kurdistan siriano, ma anche a quello iracheno. Segno che le mani imperialiste di Erdogan non si fermeranno facilmente. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©