Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La presunta vittima ha formalmente identificato il direttore

Marine la Pen: ''La fragilità sessuale di Strauss-Kahn era un segreto di Pulcinella''

L'udienza è prevista per oggi, rischia fino a 20 anni

Marine la Pen: ''La fragilità sessuale di Strauss-Kahn era un segreto di Pulcinella''
16/05/2011, 09:05

ROMA - Infiammano le polemiche in Francia riguardo l'arresto per stupro di Dominique Strauss-Kahn.
Marine la Pen, europarlamentare e presidente del Front national, in un intervista a 'La Repubblica', ha dichiarato: "La fragilità sessuale di Dominique Strauss-Kahn era un segreto di Pulcinella. Tutti sapevano, ma c'é stata una vera e propria omertà negli ambienti politici e giornalistici – scagliandosi contro il presidente Sarkozy - Non capisco come lo abbia potuto candidare al Fmi, rovinando la reputazione della Francia nelle istituzioni internazionali".
L'europarlamentare, ha invitato Kahn a dimettersi dall'Fmi, definendo pure invenzioni l'ipotesi di un possibile complotto: "Parlo da donna, Sono scandalizzata di sentire illazioni su un possibile complotto ai danni di Strauss-Kahn e nessuno che si preoccupi di difendere e proteggere la donna aggredita. Non è perché è una cameriera d'albergo che non bisogna crederle – aggiungendo – sono vergognata nel vedere un mio concittadino macchiato di tali accuse".
Un portavoce della polizia ha riferito che la cameriera dell'hotel Sofitel di New York, presunta vittima dello stupro, ha formalmente identificato ieri il direttore del Fondo monetario internazionale, mentre la polizia ha ottenuto un nuovo mandato per esaminare gli abiti di Strauss-Kahn, alla ricerca di nuove tracce di Dna.
La comparsa di Dominique Strauss-Kahn dinanzi al giudice di New York è prevista per oggi, e il legale del direttore del Direttore generale del Fondo monetario internazionale, ha dichiarato che il suo imputato si difenderà "vigorosamente" contro le accuse di tentato stupro che sono state formulate contro lui.
I reati a lui contestati (aggressione sessuale, stupro, sequestro) prevedono nello Stato di New York pene cumulative tali per cui Strauss-Kahn potrebbe essere condannato anche a 20 anni di carcere, se non di più.
Molto probabilmente, al direttore dell'Fmi verrà concessa la libertà su cauzione, anche se si tratterà - hanno riferito fonti della polizia - di una cauzione milionaria.
E' probabile poi che Strauss-Kahn non potrà lasciare il Paese. La sua posizione è molto delicata.
In attesa degli sviluppi giudiziari, il Fondo Monetario ha nel frattempo rinviato a oggi - lunedì - la convocazione del suo consiglio di amministrazione: "La riunione informale che avevamo programmato per informare il Cda è stata ritardata in attesa di nuovi sviluppi a New York" ha reso noto con un comunicato il portavoce dell'Fmi, William Murray. Sarà in funzione della decisione del giudice newyorkese che i membri del cda decideranno quali misure adottare nei confronti di colui che, fino a prova contraria, è ancora il loro managing director.

 



 

 





 

 



 

 



 

 



 

 

Commenta Stampa
di Zaccaria Pappalardo
Riproduzione riservata ©