Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Marocco: espulsi cinque evangelisti stranieri


Marocco: espulsi cinque evangelisti stranieri
29/12/2009, 11:12


RABAT - Cinque evangelisti stranieri (due sudafricani, due svizzeri, un guatemalteco) sono stati espulsi dal Marocco perché accusati di "riunione non autorizzata e proselitismo evangelista". Dodici marocchini che stavano partecipando alla riunione sono stati arrestati e rilasciati dopo gli interrogatori. Il provvedimento di espulsione è stato preso dalla prefettura di Oujda (nord-est del Marocco). Lo scorso mese di marzo erano stati espulsi cinque missionari (quattro spagnoli ed un tedesco), accusati di aver tenuto "riunioni di proselitismo con cittadini marocchini residenti all'estero".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©