Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Mastella: una miseria questi 290 euro al giorno


Mastella: una miseria questi 290 euro al giorno
15/07/2009, 10:07

Clemente Mastella, ex deputato per l'Udeur ed ora eletto all'Europarlamento nelle file del PdL, non riesce ad accontentarsi. C'è chi giura di averlo visto apprendere con rabbia le novità riguardo lo stipendio degli europarlamentari: non più uno stipendio commisurato agli stipendi dei parlamentari nazionali, ma 5700 euro al mese, netti. Inoltre 290 euro al giorno per gli alberghi e i trasporti. Poi ci sono altri benefit (rimborso del viaggio aereo per Bruxelles o quando si è in missione; rimborso spese per lo staff entro i 17570 euro al mese; ecc.), ma adesso non sono più a forfait. Bisogna presentare regolare ricevuta e solo in base ad essa si viene rimborsati; quindi la possibilità di imbrogliare (come erano soliti fare) è molto ridotta. E questo ha fatto sbottare l'ex Ministro della Giustizia, che è sbottato, in pubblico, con la frase: "Una diaria di 290 euro! 'Sta miseria. Non ci si sta dentro. Questi non sanno cosa si prende al Parlamento italiano".
Andasse a dirla davanti ad un operaio metalmeccanico o ad un muratore che non raggiunge i 290 euro alla settimana (o li raggiunge a malapena) e ce la deve fare per forza, se vuole sopravvivere, insieme alla sua famiglia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©