Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Diffusa una foto e un messaggio audio

Mauritania: Al Qaeda rivendica il sequestro dei due italiani


Mauritania: Al Qaeda rivendica il sequestro dei due italiani
28/12/2009, 10:12

Già si sapeva, ma adesso abbiamo una rivendicazione più o meno ufficiale: un messaggio audio, in cui un tale Salah Abu Mohammed, che si definisce responsabile di Al Qaeda nel Maghreb orientale, asserisce di avere rapito Sergio Cicala, 65 anni, e la moglie Filomen Kabouree, 39 anni, originaria del Burkina Faso. Inoltre, sul sito di Al Arabiya, dove si può ascoltare questo messaggio audio, è anche presente una foto dove si vedono i due italiani seduti a terra - la donna ha il volto oscurato - e dietro di loro cinque uomini a volto coperto e con i mitra puntati sui due ostaggi.
Nel messaggio si specifica che il rapimento è legato ai "crimini compiuti dal governo italiano in Afghanistan ed Iraq". Quindi c'è la buona notizia che i due ostaggi stanno bene, dato che quella foto e quel messaggio dovrebbero essere stati fatti ieri 27 dicembre; ma anche la cattiva notizia che è sempre difficile trattare con un gruppo fprtemente ideologizzato. Naturalmente se la rivendicazione è autentica.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©