Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

In realtà GB pagherà l'Europa fino al 2021

May: "22 miliardi per la sanità grazie alla Braxit". Ma mente


May: '22 miliardi per la sanità grazie alla Braxit'. Ma mente
18/06/2018, 09:30

LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Intervista al premier inglese Theresa May alla Bbc per ricordare i 70 anni del servizio sanitario nazionale. Una intervista in cui la May ha fatto un annuncio importante: "Ricordate lo slogan della campagna per la Brexit prima del referendum di due anni fa , che prometteva 350 milioni di sterline alla settimana per il Nhs una volta usciti dall'Unione Europea? Ebbene entro il 2023 di soldi in più alla nostra sanità pubblica ne daremo quasi il doppio, 600 milioni di sterline alla settimana". E ha spiegato che questo è dovuto al fatto che la Gran Bretagna non paga più soldi all'Unione Europea. 

In realtà, secondo quanto riferisce Paul Johnson, direttore dell'Institute for Fiscal Studies, la Gran Bretagna sta continuando a pagare l'Unione Europea i soldi concordati e continuerà a farlo fino al 2021. Quindi questi soldi in più da dove uscirebbero? Perchè 600 milioni a settimana significa oltre 30 miliardi di sterline l'anno, quasi 35 miliardi di euro. Non sono noccioline. E quindi dda dove arriveranno. In effetti la May l'ha detto, ma più in silenzio, spiegando che i contribuenti dovranno pagare un po' di più per avere servizi migliori. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©