Dal mondo / America

Commenta Stampa

Medico abortista ucciso, Obama "scioccato e indignato"


Medico abortista ucciso, Obama 'scioccato e indignato'
01/06/2009, 21:06

Tre ore dopo il fermo di un 51enne, Scott Roeder, sospettato di essere l’uomo che ha ucciso domenica scorsa il dottor George Tiller (nella foto) all’ingresso di una chiesa luterana, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama è intervenuto sull’argomento, dichiarandosi “scioccato e indignato”. Tiller, 67 anni, da molti militanti anti-aborto era considerato Satana in terra. Era uno dei pochi ginecologi, infatti, che praticavano l’aborto dopo la ventesima settimana di gravidanza. E’ stato ucciso a colpi di pistola mentre, all’ingresso della George Reformation Lutheran Churc, di cui era uno dei sacrestani e dove la moglie cantava nel coro, consegnava ai fedeli i bollettini parrocchiali.
“Quali siano le nostre profonde divergenze di americani rispetto alle difficili domande che l’aborto suscita, - ha dichiarato Obama, - esse non possono regolarsi con odiosi atti di violenza”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©