Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

MENTRE BUSH SALUTA I CAPI DI STATO, UN GRUPPO DI PACIFISTI LANCIA SCARPE CONTRO DI LUI ALLA CASA BIANCA


MENTRE BUSH SALUTA I CAPI DI STATO, UN GRUPPO DI PACIFISTI LANCIA SCARPE CONTRO DI LUI ALLA CASA BIANCA
20/01/2009, 08:01

Ieri sera, mentre George W. Bush nell'Ufficio Ovale chiamava al telefono i capi di Stato e di governo mondali per salutarli, fuori un gruppo di pacifisti ha lanciato in serata una quarantina di scarpe nel giardino della Casa Bianca, in solidarietà con il gesto analogo di un giornalista iracheno, accusando Bush "di avere stravolto la Costituzione". I dimostranti sono stati fermati dagli agenti di sicurezza.

Bush ha telefonato a Berlusconi, ringraziandolo per "l'ospitalità ricevuta e per l'amicizia dimostrata", e poi al presidente francese Nicolas Sarkozy, al premier giapponese Taro Aso, al danese Anders Fogh Rasmussen, e alla cancelliera tedesca Angela Merkel. Bush ha telefonato anche al presidente georgiano Mikhail Saakashvili, al presidente russo Dmitri Medvedev e al premier russo Vladimir Putin.
Oggi, dopo il giuramento di Barack Obama, Bush uscirà definitivamente di scena dalla base area di Andrews, dove un aereo lo riporterà nel suo amato Texas.
La Casa Bianca ha fatto sapere che il ministro della Difesa Robert Gates non parteciperà alla cerimonia di insediamento di Obama: resterà in una località segreta per essere pronto a intervenire nel caso di attacco terroristico contro le massime autorità della nazione radunate al Campidoglio.
Ci sarà invece il vicepresidente uscente Dick Cheney, ma su una sedia a rotelle poiché è caduto mentre traslocava dalla sua casa di Washington.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©