Dal mondo / America

Commenta Stampa

Messico, 28 morti in uno scontro tra narcotrafficanti

Cadaveri ritrovati in auto abbandonate

Messico, 28 morti in uno scontro tra narcotrafficanti
26/05/2011, 10:05

CITTA’ DEL MESSICO - Ancora una vota lo scontro tra narcotrafficanti messicani miete vittime. Questa volta il bilancio è di almeno 28 morti e 4 feriti. Le bande rivali che per contendersi il mercato del narcotraffico nuovamente ricorrono ad armi e maniere forti, ora non ha fatto sconti. Per le strade dello Stato di Nayarit, nell’ovest del Messico, si è consumata la sparatoria che ha visto morire 28 uomini. La notizia è stata annunciata dal procuratore in un comunicato. La polizia tempestivamente è intervenuta sul posto dopo essere stata messa in allarme. In un primo momento si era parlato di un sequestro, poi gli scontri. Una vera e propria lotta, quella avvenuta nei pressi del comune di Ruiz, con colpi d’arma da fuoco e lancio di granate in mezzo alla strada. Residenti e passanti sono stati costretti a fuggire, i commercianti a chiudere i negozi. Alcuni cadaveri sono stati ritrovati in auto abbandonate.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©