Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

MESSICO, ATTACCATO L'UFFICIO DOVE ERA DETENUTO IL 'KILLER DELL'ACIDO'


MESSICO, ATTACCATO L'UFFICIO DOVE ERA DETENUTO IL 'KILLER DELL'ACIDO'
26/01/2009, 22:01

Uomini armati hanno aperto il fuoco contro un ufficio governativo vicino Tijuana, a quanto sembra in rappresaglia per l'arresto di un uomo accusato di aver sciolto nell'acido i corpi di circa trecento persone. Lo hanno annunciato le autorità messicane. L'attacco prima dell'alba ha danneggiato la facciata dell'edificio sull'autostrada tra Tijuana ed Ensenada. Almeno cinque auto di pattuglia parcheggiate sono inoltre state colpite. Non sono stati segnalati feriti. La procura ha riferito in una nota di aver rinvenuto duecento bossoli di proiettile sul posto. Due auto delle quali era stato denunciato il furto in California sono stati trovate abbandonate nelle vicinanze e a quanto sembra sono state utilizzate nella sparatoria. Santiago Meza Lopez era stato trattenuto nello stesso ufficio prima di essere trasferito a Città del Messico. E' accusato di essersi sbarazzato dei corpi per conto dei cartelli della droga.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©