Dal mondo / America

Commenta Stampa

Messico, la lotta ai narcos si fa dura


Messico, la lotta ai narcos si fa dura
20/02/2009, 09:02

Messico: combatteranno i narcos direttamente tra le vie del Paese, i 5mila e 200 militari che da due settimane si starebbero già occupando dello sradicamento delle coltivazioni di stupefacenti.

Lo hanno rivelato fonti vicine agli alti gradi delle gerarchie militari messicane, che stanno procedendo ad una ristrutturazione e redistribuzione delle forze armate in tutto il Paese a causa dell'esplosione di violenza tra i diversi ‘'cartelli'' della droga. Tra 10 e 15 plotoni composti da circa 524 militari l'uno, sono già stati inviati a scovare i 26 mila e 597 ettari di coltivazioni illecite, delle quali 39 mila 917 ettari erano sembrati coltivazioni di marijuana. Negli ultimi due anni, la Sedena avrebbe impiegato quasi il 25 percento del suo personale (45 mila soldati) per la lotta al crimine organizzato: di questi, un totale di 20 mila lavorano nella detenzione e successiva distruzione delle sostanze.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©